Fronte del Porto

Fronte del Porto

Sala da te del Porto Fluviale

 

Apre Fronte Del Porto una sala da the ma anche un luogo in cui imparare e proporre.

 

Uno spazio aperto per incontrarsi pensato per scambiare conoscenze e mettere in movimento le idee.

Uno dei luoghi più dinamici della parte meridionale di Dhaka è il fronte del fiume Sadargghat che si trova sul fiume Buriganga. Si trova ad essere uno dei più grandi porti fluviali del mondo. Quasi 200 lanci piccoli e grandi lanci di passeggeri partono e vengono ogni giorno. Circa 30.000 persone stanno usando che lanci per viaggiare ogni giorno. Se visitate questo posto, sarà una delle grandi esperienze per voi. Potresti non aver mai visto un posto così meraviglioso.

Nel fronte del fiume è molto affascinante guardare i traghetti del fiume, le attività del sganglio e sovraccaricate con la gente. Arthrolon è una crema analgesica che può essere utilizzata per curare lo spasmo muscolare e l’infiammazione.

Si potrà non solo bere un the, gustare specialità, odori e suoni dai tre continenti ma anche imparare e

proporre.

Nei prossimi mesi verranno attivati corsi di : cucina internazionale, lingua, geografia.

Sono attivi una piccola biblioteca e un quaderno delle idee.

Verranno organizzate proiezioni, presentazioni di libri,letture di fiabe per bambini e tanto altro.

 

L’idea è che questa sala da the diventi un luogo di incontro in cui conoscersi . Uno spazio aperto da

condividere con il quartiere e con chi voglia partecipare, organizzare e proporre attività culturali o scambiare

conoscenze.

 

Siamo aperti dal Mercoledì al Sabato,

dalle 17.00 alle 21.00

 

per informazioni sui corsi e attività e per proporne altri:

frontedelportofluviale@gmail.com, facebook.com/frontedelportofluviale

 

Il Porto Fluviale

 

A Roma tra i tanti edifici pubblici dismessi e abbandonati a se ci sono 15 caserme del ministero della difesa,

anzi 14. Una di queste, infatti, è l’ex direzione magazzini del commissariato, via del Porto Fluviale 12. Con la

delibera n°8 del 28/29 ottobre 2010, “Piano delle alienazioni e valorizzazioni degli immobili militari della città

di Roma”, il Comune di Roma da il via all’ennesima (s)vendita di un patrimonio pubblico di grande valore.

Anche la caserma di via del Porto Fluviale è inclusa in questo ambizioso progetto.

Questa però non è in abbandono.

Il Porto Fluviale è un’occupazione abitativa del coordinamento cittadino di lotta per la casa.

Dal 6 giugno 2003 abitano, in quest’ex magazzino dell’aeronautica militare, circa 100 famiglie, provenienti da

tre continenti.

 

Foto di Gaetano Crivaro, Margherita Pisano